19.5.07

Cambiare lingua di sistema: Mac OS X vs Windows Vista: 1 a 0

Uno dei tanti pregi di Mac OS X è la possibilità di modificare la lingua di default del sistema e di tutte le applicazioni: basta portarsi in Preferenze di Sistema scegliere “Internazionale”, fare click su “Lingua” e trascinare in cima all’elenco la lingua che si desidera utilizzare nei menu e nelle finestre di dialogo. Le applicazioni che supportano la prima lingua nell'elenco mostreranno i menu e le finestre di dialogo in quella lingua. Se l'applicazione non supporta quella lingua, tenterà di usare la seconda lingua dell'elenco, e così via.

Queste impostazioni di lingua possono anche modificare la lingua usata in altre parti di un'applicazione o nel testo visualizzato su alcuni siti web
Mac OS X integra il supporto per il cinese e per l'arabo, addirittura il cinese può essere utilizzato direttamente come lingua dell'interfaccia del sistema operativo. Leggere e scrivere documenti in queste lingue non rappresenta quindi un problema, e non occorrono risorse aggiuntive.


Con Windows Vista le cose non sono così semplici: innanzitutto non tutte le versioni supportano più lingue contemporaneamente. Le lingue multiple sono supportate solo dalle versioni più costose del sistema operativo: “Windows Vista Ultimate” e “Windows Vista Enterprise”. Non basta comunque acquistare il solo Windows più costoso ma bisogna scaricare alcuni file denominati “Language Pack” dal sito Microsoft.

Dopo aver scaricato il “language pack” desiderato, si può cambiare lingua al sistema operativo seguendo questa procedura:


- Cliccare su Start
- Scegliere “Pannello di controllo”
- Fare doppio click su “Opzioni internazionali e della lingua”
- Selezionare la linguetta “Tastiera e lingue” e in basso scegliere la lingua desiderata
- Fare click su “Ok”
- Cliccare su “Disconnetti adesso” per rendere effettive le modifiche

Su Mac qualsiasi applicazione può essere multilingua per sua natura (includere - di serie - più lingue e adattarsi “al volo” in base alla lingua in quel momento selezionata nel sistema operativo). Su Windows, invece, bisognerà acquistare le applicazioni specifiche nella lingua desiderata oppure comprare a parte dei “Language Pack” specifici per quelle applicazioni che prevedano una simile funzionalità…

3 commenti:

andrea ha detto...

beh ci sarà un motivo se la gente passa da windows a mac e nn il contrario no? ;-)

Anonimo ha detto...

ci sono tanti motivi per passare da pc a mac e ce ne sono altrettanti per passare da mac a pc. Dipede dalle esigenze personali e dal tipo di utilizzo che se ne fa. Uno è meglio per degli aspetti, l'altro è migliore per altri aspetti. Non siate radicali, non seguite le mode e basta....

Anonimo ha detto...

Un post un poco incompleto.

Non si parla dei sistemi Linux, sui quali puoi passare da una lingua all'altra, cambiare (e personalizzare), impostazioni e layout tastiera in due click tutte le volte che vuoi.

Ogni utente può avere la sua lingua preferita (anche Esperanto)
Puoi personalizzare (esempio usare caratteri tedeschi su tastiera italiana e viceversa).
E questo già da molto ma molto tempo fa.

So che questo blog si limita a Win e Mac, però un accenno sarebbe stato simpatico (a mio parere).